Summon è un motore di ricerca che con estrema semplicità d’uso permette l’interrogazione e la consultazione "profonda" di molteplici risorse informative:

  • Catalogo d’Ateneo;
  • Banche dati bibliografiche;
  • Full-text delle riviste sottoscritte o ad accesso aperto;
  • Archivio ad accesso aperto delle tesi di dottorato (ArchivIA);
  • Altre risorse: Gallica, Project Gutenberg, PubMed e PubMed Central

Questo discovery tool è lo strumento più appropriato per chi si accosta ad un argomento di ricerca e desidera potersi muovere, attraverso una piattaforma unica, rapidamente fra milioni di record: libri, articoli a testo pieno, citazioni, abstractproceedings, tesi, brevetti, atti di convegno, pubblicazioni open access, descrizioni catalografiche ...

La ricerca attraverso Summon valorizza il potenziale documentario del Sistema bibliotecario d’Ateneo offrendo all’utente i seguenti vantaggi:

  • tempi veloci di risposta (perché i metadati sono pre-raccolti e indicizzati);
  • ricerca "profonda" perché effettuata sull’indice dei metadati e se disponibile anche sull’indice dei full-text;
  • risultati raffinati attraverso l’uso di più filtri (full-text, peer-reviewed, record dal catalogo d’Ateneo) e faccette contemporaneamente (tipo di contenuto, disciplina, data di pubblicazione, termini di soggetto, lingua);
  • ricerca estesa anche su tutto il contenuto presente in Summon caratterizzato da oltre 1 miliardo di record;
  • mobile accessibility con riconoscimento automatico dell’accesso da dispositivi mobili come tablet o smartphone;
  • accesso diretto al full-text;
  • formattazione delle citazioni nei più diffusi stili citazionali (APA, AMA, MLA, Uniform, Chicago/Turabian: Author-Date, Harvard);
  • esportazione, stampa e salvataggio dei risultati.

Su questi presupposti, pertanto, ci si propone di aumentare l'utilizzo di tutte le risorse già disponibili (a titolo esemplificativo in Summon troviamo: Elsevier, HeinOnLine, LexisNexis, IEEE, Jstor, ProQuest Health & Medical Complete, PsycArticles, Springer, Wiley, Web of Science, ecc.) per meglio soddisfare le aspettative dei nostri utenti. Fra le innumerevoli risorse elettroniche sottoscritte in abbonamento alcune di esse non sono interrogate da Summon: quelle in lingua italiana (Cedam, Giuffré, Ipsoa, Pluris, Utet Giuridica, Mirabile), quelle ad accesso con password ed altre banche dati prevalentemente bibliografiche (Bureau Van Dijk, Annèe Philologique, Brepolis Latine Complete, CAS, Eikon, EconLit, Juris Classeur, KLI, MathScinet, MLA, OED, Oxford Historical Treaties (OHT), Oxford Scholarly Authorities on International Law (OSAIL), PsycInfo, TLG, Urbadoc).

Per ulteriori informazioni consultare la Guida all’uso o rivolgersi al Servizio Reference del Centro Biblioteche e Documentazione via mail summon@unict.it